Skip links

La miglior difesa è l’attacco

La parola crisi, in Cina, è composta di due ideogrammi  :

uno significante pericolo e l’altro opportunità.

Dopo aver conosciuto la più lunga espansione della storia, l’economia mondiale sta precipitando in quella che potrebbe diventare una delle recessioni più profonde ma anche più brevi dei tempi moderni.

La recessione globale che si sta dipanando è senza precedenti e pertanto senza riferimenti storici a cui affidarsi.

L’indice  Standard & Poor 500, noto come S&P 500, rappresentativo delle 500 aziende statunitensi a maggiore capitalizzazione, nel periodo 19/02/2020-23/03/2020 ha avuto una flessione negativa di oltre il 30%.

Purtroppo le analogie fondamentali di carattere economico, la velocità e la forma grafica fa assomigliare il movimento in corso sulle borse al 1929, con qualche elemento di similitudine con il 1987.

Mai si era visto un simile comportamento dei mercati perché mai si è registrata una pandemia dall’epoca della Spagnola nel 1917.

Se si guarda a varie recessioni del passato, però, i cali dei mercati azionari sembrano piccoli incidenti di percorso sulla strada di una crescita a lungo termine.

Le quattro parole più pericolose nella storia degli investimenti  sono sempre  state:  questa volta è diverso.

La Verità storica è che dopo ogni crollo i mercati si riprendono; lo stesso non vale invece per  i singoli titoli.

Anche oggi, infatti, sebbene la situazione non sia delle più facili, accanto a imprese in forte difficoltà, esistono settori e società in crescita.

A titolo di esempio, oltre alle aziende del settore farmaceutico e alle società di smart working, basti pensare che Amazon ha assunto nei giorni passati oltre 100.000 fattorini negli Stati Uniti per gestire l’aumento delle vendite online.

ll Coronavirus lo sconfiggeremo. Questa è una certezza. Questa è la certezza.

Il messaggio è sempre lo stesso: con  metodo e disciplina  si può affrontare la crisi  ventiventi e vincere la partita!

E  allora permettetemi di dirVi, parafrasando una metafora calcistica , valevole anche nel campo degli investimenti,  che la miglior difesa è sempre l’attacco .

Evitate di fare melina, iniziate ad uscire dalla vostra  “area di rigore”  e preparate una strategia di attacco per sferzare il Vostro contropiede ai mercati finanziari.

Diamo un’occhiata alla storia recente.

Sono passati solo pochi anni e già abbiamo dimenticato la lezione che la crisi  scoppiata il 15/09/2008 a seguito del fallimento della  quarta banca d’affari degli Stati Uniti,  la Lehman Brothers,  ci ha insegnato.

 

Dal 15/09/2008 al 09/03/2009 l’indice S&P  500 ha avuto una flessione temporanea del -36,30% MA

dal 15/09/2008 al 29/04/2020 è  cresciuto del 222,22%!

 

Il mondo non è finito allora  e non finirà adesso.In ogni essere umano albergano progetti, desiderio di crescita, voglia di fare e di vivere. Quanto  durerà il film di cui siamo protagonisti?

Questo nessuno lo sa.

Ma sappiamo che è appena iniziata la fase 2 e le luci in sala si sono da poco riaccese.

Il film “Covid 19”  ci ha lasciato paura, dolore ma anche  nuove consapevolezze ed è giunta l’ora di alzarsi dalla poltrona, di uscire dalla sala cinematografica e ritornare a vivere ed investire per non vivere tra qualche mese di rammarichi.

Il rammarico per non essere entrati in scena ed aver recitato la nostra parte.

Dobbiamo imparare dal passato , ripercorrere il passato.

E il passato ci racconta sempre e solo la stessa storia: le crisi passano, il mondo va avanti e più profonda è la crisi, più grande sarà la ricchezza che verrà prodotta negli anni a venire.

Ricordate la crisi del 2008?  Io sì, la ricordo eccome.

Ricordo la difficoltà di trovare notizie positive, ricordo la difficoltà di immaginare che il mondo non stesse crollando.

Non è crollato allora. Non crollerà stavolta.

Non dico che sia nel 2008 che oggi non ci siano stati e non ci saranno momenti difficili da affrontare, dico però che, se avessimo imparato la lezione, sapremmo cosa fare per evitare che fra 5/10 anni ci si ritrovi di nuovo a mangiarsi le mani ed a dire: “ L’avessi fatto”

Dal 10 marzo 2009 i mercati hanno ripreso a salire e lo faranno sino al 20/02/2020  per la più lunga corsa positiva  che la storia economico finanziaria abbia mai raccontato.

 

L’indice S&P 500 della borsa americana ha guadagnato, in poco meno di 11 anni, il 485,99% !!

Ecco perché è il momento di andare all’attacco e comprare selettivamente e  gradualmente il meglio del meglio con la liquidità dei nostri conti correnti.

Se si dispone di liquidità da investire oggi si trovano dei prezzi di acquisto sia nelle obbligazioni che nelle azioni irripetibili se visti alla luce delle quotazioni di due mesi e mezzo fa.

Avete mai provato a spingere sott’acqua una palla?

E’ ciò che nella storia è sempre capitato ai mercati finanziari che restituiscono a chi ha pazienza ciò che viene temporaneamente  tolto si torna sempre “a galla”,  ai valori massimi  che prima o poi vengono raggiunti per poi essere  superati !!

 

La storia insegna che la fase di ribasso dell’indice S&P  dal 1941 al 2019 è sempre stata seguita da un rialzo talvolta netto e sono occorsi, mediamente , 212 giorni per recuperare.

L’indice S&P 500 , stante il mio ragionamento, dai massimi del 19/2/2020  incorpora alla data del 29/04/2020  un  potenziale di rendimento del 15,83% (*)

Voglio essere pessimista e pensare che questa volta i valori massimi precrisi non li rivedremo , statisticamente parlando, in 212 giorni, ma fra 3 anni.

Stiamo comunque parlando sempre di un a rendimento medio annuo composto del 5.02%!

VUOI RICEVERE ALTRI ARTICOLI COME QUESTO?

Join the Discussion

Return to top of page